In Senza categoria

Dopo il diploma Alice ha avuto l’opportunità di lavorare presso uno spedizioniere e si è appassionata alle pratiche doganali. “Mi sono chiesta: come posso formarmi per sviluppare questa professione?”. La risposta è stata: iscriversi a Scienze Politiche: “Dopo un anno avevo superato con successo tutti gli esami ma mi sono resa conto che non stavo raggiungendo il mio obiettivo, cioè inserirmi velocemente nell’ambito lavorativo che mi interessava, quello della dogana”.

Dall’Università all’ITS

È stato in quel momento che ad Alice è tornato in mente l’ITS, che le era stato presentato durante le scuole superiori. “Ho recuperato i contatti dell’ITS Lombardo Mobilità Sostenibile e ho chiesto di partecipare al corso di Tecnico Superiore in Supply Chain e Operations Management appena prima che chiudessero le iscrizioni. Ho passato la selezione e mi hanno preso!”. Ora Alice può dire con sicurezza che ha trovato il corso che le consente di rispondere alle sue aspirazioni professionali: “Con la laurea avrei ottenuto un titolo generico, mentre dall’ITS uscirò con conoscenze specifiche e concrete per un preciso lavoro”. Sì, perché all’ITS Alice ha trovato “tante ore di stage per mettere in pratica ciò che apprendo in aula; il tirocinio è la carta vincente dell’ITS, perché impari molto e magari puoi anche rimanere nell’azienda che ti ha accolto, se trovano in te la risposta alle loro necessità” e ciò accade molto spesso!

Formazione a misura di persona

Ci sono altri aspetti che Alice apprezza dell’ITS come luogo della sua formazione: “il gruppo classe è contenuto e il contesto più amichevole rispetto al mondo universitario. L’ambiente rilassato e informale riesce a mettere ciascuno a proprio agio: i docenti mi conoscono per nome, c’è un tutor che segue il mio percorso, conosce le mie aspirazioni professionali e riesce a trovare l’azienda adatta a me per l’esperienza di tirocinio”. Le lezioni sono giudicate interessanti. Infatti “da quando ero alle superiori desideravo che quello che studiavo fosse calato nell’esperienza pratica e nell’ITS ho trovato questo. È molto stimolante, aiuta ad apprendere di più, grazie anche ai docenti professionisti che con i loro racconti aiutano a rendere la materia che spiegano più vera e tangibile”.

Attualmente è alla sua seconda esperienza di stage, sempre presso uno spedizioniere doganale, come desiderava: “Sto affinando ulteriormente le conoscenze per diventare più autonoma e indipendente nell’ottica di portare profitto all’impresa. Tutto ciò sicuramente mi aiuta ad affrontare il mondo lavorativo con una buona professionalità”.

Si accorciano i tempi per entrare nel mondo del lavoro

Ora che è quasi al termine del suo percorso, Alice ha compreso a quali giovani si adatta l’alta formazione degli ITS: “Se l’obiettivo di chi si diploma è quello di mettere in pratica subito quello che studieranno, l’ITS è la risposta giusta. I suoi percorsi inoltre consentono un accorciamento dei tempi per l’ingresso nel mondo del lavoro. Tanti miei coetanei vanno all’università perché non conoscono alternative, pur avendo un’aspirazione come la mia, e non sanno che seguendo la mia strada, invece, possono ottenere un diploma di livello, acquisendo tantissime conoscenze che li porteranno ovunque vorranno nel mondo del lavoro!”.

Scopri il percorso ITS di Tecnico Superiore in Supply Chain e Operations Management