In Senza categoria

Dopo due mesi dal diploma ITS in Supply Chain & Operations Management, Chiara ha trovato l’impego dei suoi sogni presso uno spedizioniere: “Un lavoro d’ufficio, ma dinamico, denso di imprevisti e cambiamenti di programma. A tutto ciò occorre trovare una soluzione, perché non c’è nessun trasporto che non comporti complessità. E per questo non ci si annoia mai!”. Quali sono i compiti che Chiara svolge quotidianamente? “Mi occupo di ricevere la richiesta del cliente e di organizzare il trasporto con i mezzi più adeguati, l’occupazione migliore degli spazi e i costi più vantaggiosi”.

Studiare per trovare il lavoro giusto

Dopo la maturità Chiara è andata a lavorare, come desiderava, ma non le piaceva l’impiego trovato. Ha scelto allora un compromesso: l’ITS, un percorso di studi più breve dell’Università e che ti inserisce direttamente nel mondo del lavoro. Non se ne è affatto pentita, proprio perché, grazie alle conoscenze apprese, ora svolge una professione che l’appassiona profondamente. Come l’ha aiutata l’ITS? “Durante i due anni di corso abbiamo appreso la teoria, ma ogni giorno di lezione diventava una vera e propria simulazione di ciò che avremmo potuto affrontare nella nostra futura professione. Ho svolto due lunghi periodi di stage, che mi hanno permesso di interfacciarmi da subito con il mondo del lavoro. Per prepararci a questa esperienza ci hanno insegnato a redigere il cv e ad affrontare i colloqui. L’azienda dove lavoro ora ha visionato il mio cv e lo ha trovato perfetto per le sue necessità. Posso affermare dunque che l’ITS è stato il mio migliore biglietto da visita!”.

A stretto contatto con le aziende

Non è l’unica a pensarlo: “Tanti miei compagni di corso sono stati assunti dove hanno effettuato lo stage, perché quando un’impresa ha modo di testare le capacità di un giovane, e di aggiungere al suo bagaglio di conoscenze nella logistica gli aspetti più specifici dell’azienda stessa, una volta diplomato non se lo lascia certo sfuggire. All’ITS si organizzano delle giornate di colloqui appositamente perché le imprese possano conoscere gli studenti ed effettuare la scelta più adatta a loro” continua Chiara.

Quali sono dunque i vantaggi nel frequentare l’ITS? “Dopo la maturità non si hanno le competenze per trovare un lavoro che dia veramente soddisfazione” dice Chiara; “con due anni di ITS invece impari a conoscere a fondo un preciso settore e puoi aspirare a una professione che sia davvero quella che fa per te” conclude Chiara.

Scopri il corso ITS di Tecnico Superiore in Supply Chain & Operations Management