Corso ITS

Tecnico Superiore per la logistica intermodale e sostenibile

Le aziende del settore logistico devono rispondere alle sfide di innovazione tecnologica e di sostenibilità ambientale necessarie per rimanere al passo con le richieste dell’attuale rivoluzione industriale. Ciò comporta l’introduzione di nuove professionalità in possesso di competenze mirate all’analisi dei dati necessari per una pianificazione strategica e operativa dei processi aziendali legati alla logistica, nell’ottica della razionalizzazione e del miglioramento delle performance economiche, e con una particolare attenzione alla valutazione degli impatti ambientali e sociali dei processi, non solo all’interno del contesto aziendale, ma anche sul territorio in cui le imprese operano.

Favorire lo sviluppo tecnologico dei processi produttivi, sempre più orientati alla digitalizzazione e all’innovazione è considerato fondamentale dalla strategia complessiva per aumentare produttività, competitività e sostenibilità delle imprese. La crescente integrazione di processi, attori e obiettivi all’interno della supply chain rende la digitalizzazione della catena di distribuzione una necessità.

La visione della figura professionale sviluppata nell’ambito del percorso formativo permette di abbracciare una prospettiva di filiera end-to-end che interessa tutti gli anelli della supply chain: dagli aspetti di sostenibilità dei processi di approvvigionamento e sourcing, alle operations interne, fino ai processi logistico-distributivi legati ai sistemi di trasporto e al relativo impatto ambientale e sociale.

IDEALE PER

  • Diplomate e diplomati che considerano prioritario il tema della sostenibilità ambientale
  • Sostenitori dell’economia circolare
  • Chi ha interesse per la gestione dei flussi delle merci nel mondo

COSA FARAI

Il Tecnico Superiore per la logistica intermodale e sostenibile è in grado di valutare l’adozione di modelli di business innovativi per una maggiore sostenibilità sociale e ambientale della supply chain, quali ad esempio l’adozione di principi di closed-loop supply chains, o approcci tipici dell’economia circolare, comprendendone le leve manageriali e i tratti caratterizzanti al fine di facilitare, laddove opportuno e appropriato per l’azienda, la transizione verso tali modelli e approcci.

Nell’ambito della logistica industriale, la figura sarà in grado di elaborare, coordinare e controllare gli aspetti strategici e operativi della gestione della catena di produzione, ottimizzando la gestione della fornitura e della distribuzione, dal punto di vista dei tempi, dei costi e della qualità e dell’impatto ambientale e sociale. Nello specifico la figura dovrà: controllare l’attività di approvvigionamento e l’acquisto delle materie prime, seguendo l’andamento dei prezzi del mercato, selezionando i fornitori, monitorandone gli standard ambientali ed etici; analizzare il mercato alla ricerca di nuovi fornitori di servizi e di prodotti alternativi che soddisfino le esigenze tecniche di produzione, attraverso un approccio di life cycle analysis al fine di monitorarne e ottimizzarne l’impatto socio-economico-ambientale; progettare, gestire e valutare processi di stoccaggio e sistemi di magazzinaggio in grado di minimizzare gli sprechi delle operations di intralogistica e che consentano l’adozione di sistemi automatizzati in grado di integrarsi armonicamente nell’ambiente lavorativo naturale

Nell’ambito della gestione del trasporto merci su territorio nazionale e internazionale, la figura sarà in grado di selezionare servizi di trasporto, con particolare attenzione a soluzioni intermodali e sostenibili, supervisionando trasporti e spedizioni pianificando le destinazioni e individuando i vettori applicando logiche di progettazione sostenibile che possano ridurre i consumi energetici dei sistemi anche attraverso l’applicazione dell’IoT; sarà in grado di gestire i relativi flussi documentali espletando le formalità necessarie e valutare le esigenze e le urgenze del cliente, identificando mezzi, tempi e costi.

QUANTO DURA IL CORSO
Max 2.000 ore (di cui il 30% di tirocinio formativo, anche all’estero) – 4 semestri – 2 annualità.

QUANDO PARTE IL CORSO
Novembre.

COME SI ACCEDE

Occorre possedere:

  • Diploma di Istruzione Secondaria Superiore, oppure
  • Diploma di IV anno IeFP integrato da un percorso IFTS

L’accesso avviene tramite selezione. Le preiscrizioni sono sempre aperte: basta cliccare su “Invia la tua manifestazione di interesse”.

COSA IMPARERAI

Tale figura svolge numerose funzioni adatte a differenti contesti lavorativi. In aziende di produzione meccanica e di costruzione aeronautica, il Tecnico Superiore è in grado di:

  • A pianificare, organizzare e monitorare servizi intermodali e relativi sistemi operativi e tecnologici per il trasporto delle merci/persone.
  • A gestire mezzi e risorse della filiera logistica per garantire efficienza e sicurezza al trasporto d merci/persone.
  • A programmare, gestire e controllare flussi informativi e/o documentali relativi al trasporto di merci/persone.
  • A effettuare la progettazione della supply chain, la standardizzazione dei processi di gestione delle merci, le indagini e le analisi sull’organizzazione territoriale e della mobilità nel territorio di riferimento.
  • A organizzare e gestire spedizioni intermodali nell’ambito della fornitura di servizi di one-stop-shopping; ottimizzazione e riorganizzazione dinamica dei percorsi – efficientamento dei sistemi.
  • A conoscere e utilizzare tecniche che permettono il tracciamento dei flussi per implementare i servizi di customer care.

QUALE TITOLO DI STUDIO OTTERRAI

Diploma di Tecnico Superiore. Al termine del corso si consegue il diploma di “Tecnico Superiore per la logistica intermodale e sostenibile”, un titolo che consente di lavorare sia in Italia sia all’estero grazie all’EUROPASS diploma supplement rilasciato dall’ITS e che prevede la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche (EQF).

Per l’ottenimento del diploma corredato di EUROPASS, che verrà rilasciato dall’istituzione scolastica ente di riferimento dell’ITS sulla base di un modello nazionale, è necessario superare una prova finale che valuterà le competenze acquisite dagli studenti che hanno frequentato almeno l’80% della durata complessiva del corso.

DOVE POTRAI LAVORARE

Il Tecnico Superiore per la logistica intermodale e sostenibile opera all’interno di imprese di trasporti e di servizi logistici medio-grandi, grandi e internazionali, in particolare in aziende di spedizioni e doganali, di logistica integrata e logistica distributiva.

PERCORSI COLLEGATI

Per gli studenti con diploma di IV anno IeFP è previsto anche un corso IFTS finalizzato all’accesso ai percorsi ITS.

Tecnico per la logistica integrata per il trasporto aereo

Tecnico per la logistica integrata e intermodale

DOVE LAVORANO I NOSTRI DIPLOMATI?
La 1° edizione del corso parte con l’anno formativo 2021-22.

DOPO L’ITS PROSEGUI CON L’UNIVERSITA’

È previsto il rilascio di crediti formativi per accedere alla laurea triennale di Ingegneria Gestionale presso l’Università LIUC di Castellanza (Va).

GUARDA LE NOSTRE TESTIMONIANZE