In Senza categoria

Ha frequentato il liceo Scientifico Sebastian, e all’epoca del diploma non aveva alcuna predilezione per l’aeronautica. Non era di quelli, per esempio, che alzano la testa quando sentono passare un aereo sopra di loro. Ciononostante “ho conosciuto alcuni manutentori di aeromobili, che mi hanno introdotto all’argomento consigliandomi di seguire il corso dell’ITS Lombardo Mobilità Sostenibile”. E non se ne è pentito: frequentando i tre anni del corso ITS di Tecnico Superiore per la manutenzione degli aeromobili, Sebastian ha trovato un sistema formativo “che ti immerge nel settore dandoti una visione completa del mondo aeronautico. E il tirocinio è stata la parte più interessante perché mi ha permesso, lavorando, di sperimentare quanto avevo studiato”.

A fine febbraio, Sebastian, Giorgio e Fabio, insieme agli altri 34 compagni di corso, si sono presentati alle compagnie aree che hanno partecipato all’International Workshop organizzato dall’ITS Lombardo Mobilità Sostenibile, facendosi conoscere da chi tra poco potrebbe avere bisogno di professionisti come loro. “Questo incontro è come ‘oro colato’ per noi” afferma Giorgio. Infatti “tanti miei amici che frequentano l’Università stanno mandando i loro curriculum, ma difficilmente riescono ad avere un colloquio presso le imprese. Noi le abbiamo avute qui tutte a nostra disposizione grazie all’organizzazione dell’ITS”. Giorgio è sempre stato appassionato di aerei, ha studiato in questo ambito, perciò l’ITS è stato “uno sbocco naturale. In verità ho sperimentato prima l’Università, ma l’approccio è risultato troppo teorico per me. Con il mestiere di manutentore ci assumiamo la responsabilità delle persone che viaggiano in aereo, e questo è un impegno importante ma dà anche una grande soddisfazione” conclude Giorgio.

Passiamo a Fabio. In questi tre anni di corso ITS di Tecnico Superiore per la manutenzione degli aeromobili si è sentito “come in una famiglia”. Non solo: “Mi è piaciuta molto l’organizzazione del corso: i docenti infatti sono tecnici professionisti, che ci insegnano davvero il lavoro e condividono con noi la loro esperienza. Così si impara veramente ed è il motivo per cui consiglio ai neo diplomati di scegliere un ITS: si tratta infatti di corsi che ti indirizzano subito a un preciso lavoro… il nostro poi è particolarmente entusiasmante. Rispetto all’Università c’è più attività pratica, le classi non sono numerose perciò siamo stati molto seguiti. Definirei dunque l’ITS un percorso d’élite”.

Recommended Posts