VOLPICELLA VITO

Gli aerei possono costituire una vera e propria passione per molti giovani e lavorare in quest’ambito rappresenta il coronamento di un sogno. A Vito non è successo così: ha saputo del corso di Tecnico superiore per la manutenzione di aeromobili da un amico, e si è presentato all’Open day dell’ITS per conoscere meglio questa proposta. Ciò che ha ascoltato e visto lo ha convinto, “anche se sono partito da zero dal punto di vista dello studio delle materie”. Ora frequenta il terzo e ultimo anno e la passione per il mondo aeronautico è maturata in lui durante la frequentazione del corso. Ha trovato particolarmente efficace il metodo del tirocinio formativo, “perché mi rendo conto che è importante entrare in contatto con il mondo del lavoro e mettere in pratica da subito ciò che si studia”. Proprio per questo motivo negli ITS al tirocinio è dedicato non meno del 30% delle ore del corso, così come almeno il 50% dei docenti proviene dalle aziende. La formazione degli ITS infatti è la punta più avanzata di contatto tra formazione e lavoro: grazie a tale impostazione gli studenti imparano il mestiere già mentre sono a scuola, e una volta ottenuto il diploma sono pronti per entrare in un’impresa ed essere immediatamente operativi.

Comments are closed.